led

IMPIANTI DI ILLUMINAZIONE A LED

ILLUMINAZIONE A LED.

1. Perche’ il LED

Per chi non li conoscesse ancora , i LED sono delle ‘mini-lampadine’ a semiconduttore.

LED significa Light Emitting Diode , ovvero Diodo Emettitore di Luce.

I vantaggi nell’utilizzo del LED sono :

– Lunga durata : 50.000 / 80.000 ore contro le 10.000 e spesso meno delle altre lampade tradizionali , quindi risparmio sulla sostituzione nel tempo

– Ridotto consumo (meglio descritto in seguito) , quindi risparmio di energia , ergo RISPARMIO sulle bollette

– Ridotte emissioni di calore rispetto alle lampade ad incandescenza ed alogene

– Ridotte dimensioni , strutture flessibili (come le strip) per illuminazione creativa.

– Funzionando a bassa tensione (come 12 o 24v) sono utilizzabili in auto / camper senza trasformatori e con un rendimento ottimale.

E’ importante considerare che nel 2012 le lampade ad incadescenza e le alogene non saranno piu’ in commercio perche’ saremo obbligati ad acquistare solo lampade a risparmio energetico.

2. Come viene misurata la luce emessa ?

Prima di addentrarci nella resa luminosa , e’ bene fare qualche considerazione.

La ‘luce emessa’ dalle lampadine siano esse incandescenza , led , ecc. puo’ essere misurata in

– Candele , oppure milliCandele (mcd).

Generalmente le mcd vengono utilizzate quando la lampadina o led che sia emette un quantitativo di luce esiguo. Quando la luminosita’ viene espressa in MCD , significa che le lampade sono per uso DECORATIVO , sono dei ‘punti illuminati’ ma non sono in grado di illuminare ambienti.

– Lux

Il Lux e’ un’unita’ di misura che fa riferimento anche all’angolo di illuminazione. E’ poco usata e non semplice da utilizzare per comparazioni , pertanto non la terremo in considerazione.

– Lumen

Il Lumen e’ l’unita’ di misura universalmente utilizzata (quantomeno in Italia) per le emissioni luminose.

Se acquistate delle lampade a NEON , ALOGENE o ad INCANDESCENZA (quelle a filamento , classiche) , spesso noterete che sulla confezione sono indicati i LUMENS prodotti.

I lumens indicati sulla confezione indicano la resa totale , per la potenza totale consumata.

Un esempio : Se una lampada NEON da 36 watt emette 3.240 lumens , con una banale divisione vediamo che la resa luminosa e’ di 90 Lumens per Watt

3. Quanto rende realmente l’illuminazione a LED

Ora e’ possibile entrare nel vivo dell’azione per fare dei confronti VERI.

I dati che seguono sono stati ricavati dai datasheet di alcune lampade in commercio. Idem per i LED

Si considerino quindi valori MEDI. Ovviamente e’ possibile trovare lampade con rese sensibilmente inferiori o sensibilmente maggiori rispetto a quanto indicato.

Lampada ad incandescenza : da 20 a 22 Lumens per Watt

Lampada alogena : da 22 a 25 Lumens per Watt

Lampada a risp.energetico (neon) : da 80 a 110 Lumens per Watt

Bene , ma il LED come si colloca ?

Prima di tutto , diffidate da chi scrive che 1 watt a led rende come 10 watt tradizionali. NON E’ VERO!

Strip Led smd 5 metri : da 60 a 80 Lumens per Watt

Lampade con led 3×1 watt / 5×1 watt ecc. : da 70 a 90 Lumens per Watt

Come si puo’ notare , 1 watt a led rende circa come 4 watt ad incandescenza , o alogeno , o comunque rende circa come le lampade a risparmio energetico a NEON.

Questi dati vanno interpretati comunque con criterio. Cio’ non vuol dire che l’illuminazione a led sia ad oggi inefficace. Significa semplicemente che prima di acquistare

una lampada a LED bisogna verificare quanti LUMENS emetta , e comunque il ‘bigino’ e’ di considerare una media di 80 lumens per watt se non si hanno altri dati.

4. Suggerimenti pratici per l’acquisto di LED per illuminazione.

Se il nostro intento e’ quello di illuminare , o comunque quello di sostituire delle lampade esistenti con i LED , e’ bene fare qualche calcolo :

Illuminazione tradizionale :

N.1 Faretto 15 watt alogeno = N.1 Lampada a led da 3 watt (meglio se da 5 watt)

N.1 Faretto 20 watt alogeno = N.1 Lampada a led da 5 Watt

N.1 Lampada incandescenza 40 Watt = N.1 lampada a led da 10 Watt

Illuminazione innovativa :

Per l’illuminazione creativa o architettonica , supponiamo che un ambiente sia illuminato da una lampada da 80 watt ad incandescenza.

La luminosita’ richiesta sarebbe di 80 x 20 = 1600 lumens

Il che significa a spanne (1600 / 80 = 20) 20 Watt a Led.

Oltre alle lampadine tradizionali , si possono usare le STRIP SMD. Ogni bobina da 5 metri emette 1200 lumens (il nostro modello) Il che significa 240 lumens per metro.Per ottenere 1600 lumens servirebbero circa 7 metri di striscia led.Possono sembrare tanti , ma significa mediamente incollare la striscia sul perimetro della controsoffittatura e l’effetto e’ notevole. i sistemi a Led sono, qualitativamente garantiti, adatti a soluzioni di illuminazione pubblica e privata. La nostra offerta spazia dall’illuminazione stradale, ai fabbricati industriali, agli uffici ed alle abitazioni e giardini privati e pubblici.

Sono numerosi i vantaggi apportati dall’uso della tecnologia LED:

Efficienza energetica. riducono drasticamente i consumi energetici (e quindi la bolletta energetica) e l’impatto ambientale;
Lunga durata. I LED durano fino a 20 volte più delle comuni lampadine. Ciò si traduce in costi di manutenzione praticamente azzerati, con tempi di vita utile molto lunghi;
Riduzione dei costi. – Consumi Energetici e + Vita Utile = Costi abbattuti!;
Accensione immediata senza tempi di attesa;
Low running temperature. I LED funzionano anche a basse temperature, fino a -40° ;
Nessuna emissione UV o IR;
Non contiene mercurio, ciò significa che possono esser smaltite come rifiuti ordinari, a differenza delle lampade tradizionali che comportano costi di smaltimento;
Luce direzionale. i LED consentono di direzionare il flusso luminoso in maniera molto precisa, ciò ne aumenta l’efficacia oltre ad abbattere l’inquinamento luminoso nelle soluzioni all’aperto.
I vantaggi della tecnologia LED per scopi d’illuminazione pubblica e privata

– Risparmio energetico fino al 70% rispetto alle attuali tecnologie per l’illuminazione (neon, ioduri metallici, vapori di sodio ed incandescenza)

– Annullamento di rifiuti pericolosi (Hg, Argon, Neon, Xenon)

– Annullamento dell’inquinamento luminoso

– Tempo ristretto di ammortamento per lavori di sostituzione

– Riduzione dei costi di manutenzione (maggiore vita utile)

– Annullamento di emissioni di raggi UV / IR (migliore qualità di visione)

– Riduzione dell’impatto ambientale da CO2

– Materiali di produzione riciclabili

– Accensione immediata anche a basse temperature (con conseguente aumento del risparmio energetico)

– Compatibile con le specifiche ecologiche della direttiva comunitaria 2002/95/CE (RoHS)

– Temperatura di colore estesa e personalizzabile (da 2000° a 7000° K)

– Luce stabile e bassa perdita di prestazioni durante il ciclo vitale

– Altissima efficienza Lm/w

– Ottima simbiosi con microimpianti di autoproduzione (segnaletica stradale autoalimentata)

– Possibilità di gestire luce diffusa o direzionale

– Possibilità di gestire retrofit

INOLTRE:

Annullamento di emissioni di raggi UV / IR (migliore qualità di visione)

Riduzione dell’impatto ambientale da CO2

Materiali di produzione riciclabili

Accensione immediata anche a basse temperature ( con conseguente ulteriore risparmio energetico)

Compatibile con le specifiche ecologiche della direttiva comunitaria 2002/95/CE (RoHS

Altissima efficienza Lm/w

– Tempo ristretto di ammortamento per lavori di sostituzione

Anche in termini economici il Led è molto conveniente. La sua vita utile si aggira, in base alla tipologia del diodo, da un minimo di 30.000 ad un massimo di 100.000 ore. Questa caratteristica corrisponde ad una vita media di circa 10 anni.

Se anche volessimo trascurare il risparmio energetico che ne consegue, il Led è in grado di giustificare l’adozione di questa tecnologia solamente conteggiando la mancata sostituzione del vecchio corpo illuminante e la manutenzione di cui esso necessita. (La migliore tecnologia di illuminazione, senza conteggiare il Led, non possiede durate superiori alle 12.000 ore)

Questa situazione pone il Led come un investimento con un tempo di rientro che si aggira intorno ai 24 mesi. Di gran lunga inferiore, ad esempio, al tempo di ammortamento di un impianto per la generazione di energia rinnovabile o di cogenerazione

Riduzione dei costi di manutenzione ( maggiore vita utile )

Il Led è una tecnologia chiamata in gergo “ installa e dimenticatene”. Tale dicitura deriva dal fatto che la sua vita utile non è in alcun modo paragonabile alle attuali tecnologie di illuminazione. Non solo i Led durano molto più a lungo e quindi non vanno frequentemente sostituiti, ma non necessitano di quelle attività, complementari alla sostituzione, come ad esempio l’obbligatoria pulizia delle parabole dei corpi semaforici. Le vecchie lampade ad incandescenza, ma non solo queste, producono una grossa quantità di calore che contribuisce ad opacizzare le coperture di protezione dei corpi illuminanti in breve tempo. Si rende necessario quindi un’ intervento manutentivo che non è previsto con la tecnologia Led, in quanto essi non raggiungono mai temperature elevate. (temperatura di esercizio di un led classico inferiore a 30° C.)

Possibilità di gestire retrofit

Ultimo aspetto, ma non per importanza, è quello dato dalla possibilità di gestire il retrofit, ovvero la possibilità di modificare plafoniere, alloggiamenti e stativi di praticamente ogni involucro contenente una vecchia tecnologia illuminativa. La progettazione in questo campo ha dato come risultato corpi illuminanti a Led che non richiedono modifiche di estetica per quel che riguarda gli aspetti d’ impianto. I vecchi lampioni stradali a cui tutti siamo affezionati possono essere sostanzialmente modificati al loro interno per rendere possibile l’applicazione dei Led, senza modificare l’aspetto storicamente rilevante di un determinato sito. Tale modifica può essere applicata ad ogni fonte luminosa preesistente, dalle applicazioni private a quelle pubbliche ed industriali, senza modificarne l’aspetto.